"La famiglia Addams 2" - Il ritorno della macabra combriccola...!

 

Una scena del film "La famiglia Addams 2"

Erano gli anni Trenta quando il vignettista americano, Charles Addams (1912-1988), creò l’adorabile, eccentrica, combriccola di spettrali svitati, ovvero: La famiglia Addams. Dal fumetto (che apparve sul "New Yorker") ben presto si materializzarono alla tv (la mitica serie degli anni Sessanta) e al cinema. Questo film d'animazione “La Famiglia Addams 2” è il seguito de “La famiglia Addams”, uscito nel 2019. Nel nuovo capitolo troviamo la mostruosa brigata alle prese con i tormenti adolescenziali della funerea figlioletta Mercoledì, ovviamente sempre imbronciata e con un dubbio amletico da sciogliere: sarà davvero nata dalla strana coppia composta da Gomez & Morticia? Oppure, la sfortunata, apatica, Mercoledì venne scambiata nella culla in tenerissima età? Un quesito martellante, dunque, si annida fastidioso nella mente della flemmatica Mercoledì, triste e spaesata. La fanciulla non vuol essere abbracciata dai suoi, nessuna dimostrazione d'affetto. Lo scontro è continuo e totale. Né vuole sedersi a tavola per partecipare al consueto rito masticatorio. Si vergogna dei genitori, del fratello e di tutti gli altri, troppo eccentrici, troppo diversi. E ciò le risulta ancor più chiaro durante un evento scolastico, ovvero: la fiera della scienza, in cui lei, Mercoledì, trasforma lo zio Fester in un polpo (che a un certo punto diventerà gigante), tramite un complesso esperimento (Mercoledì traffica con pozioni eccetera, è una sorta di 'mad scientist' - una figura ricorrente, appunto, nella letteratura horror). Gomez e Morticia, preoccupati, per smorzare la tensione decidono di organizzare un bel viaggetto, una vacanza, tutti insieme appassionatamente; una fuga spensierata con gli adorati pargoli al seguito e lo zio-polpo e compagnia bella, compresi il mastodontico Lurch e il leone Kitty. Partiranno così a bordo di un vecchio scricchiolante camper (al volante la mitica Mano che guida a velocità supersonica). Una casa con le ruote dotata di ogni agio, persino di un forno crematorio, in perfetto stile Addams, ovviamente. Visiteranno i luoghi più suggestivi d'America, dalle Cascate del Niagara, al Grand Canyon, alla Valle della Morte fino a Sausalito dove finiranno nelle mani di un pericoloso malintenzionato. Il film, seppur ideato per un pubblico di bambini, è gradevole anche per gli adulti, trattando temi seri: rapporto tra genitori e figli, esperimenti di ingegneria genetica. Attenzione, non si ride a crepapelle. Ma è comunque un'ottima pellicola scacciapensieri. 

©micolgraziano

Commenti