"17 anni (e come uscirne vivi)" di Kelly Fremon Craig (2016)

COME VI SENTIVATE A 17 ANNI?

UNA BELLA COMMEDIA DA COLLEZIONARE

L'attrice protagonista Hailee Steinfeld in una scena del film "17 anni (e come uscirne vivi)


Essere piccoli può essere orribile. Quando, alle elementari, hai in classe ragazzini e bimbette perfide che ti prendono in giro, o quando a 17 ti innamori della persona sbagliata; può essere orribile, essere piccoli, quando non hai stima di te, detesti tua madre e tuo fratello (perché lui vince sempre e per tutti è il migliore), o quando la mattina ti alzi, vai in bagno, e non sopporti la tua faccia. Ecco, questo è quello che succede alla protagonista di 17 anni (e come uscirne vivi), film del 2016, che descrive l'infanzia (una brevissima parte) e l'adolescenza con sincerità ed equilibrio: niente è troppo amaro o troppo zuccheroso. 

"17 anni (e come uscirne vivi)" è una bella commedia, scritta con garbo, con ottimi dialoghi mai banali. La regia e la sceneggiatura sono di Kelly Fremon Craig, questa è la sua opera prima, e il produttore è il grande James L. Brooks (regista del pluripremiato "Voglia di tenerezza"), garanzia di qualità la sua "Gracie Films", che ha prodotto gioielli come "I Simpson" (la serie tv e il film) e, per esempio, una pellicola strepitosa come "Qualcosa è cambiato" con Jack Nicholson" (film che James L.Brooks ha anche diretto).


La protagonista di "17 anni (e come uscirne vivi)" si chiama Nadine, è una ragazzina insicura, depressa, piuttosto narcisista, (ma tutti lo siamo a quell'età), un pizzico prepotente e tanto arrabbiata col mondo intero. Insomma, Nadine, così descritta, potrebbe sembrare di una antipatia unica ma è soprattutto desiderosa d'affetto, fragile e disorientata. Nella parte di Nadine c'è l'ottima Hailee Steinfeld che per questa performance ha ricevuto una nomination ai Golden Globe. Insomma perché Nadine è così infelice? Il fragile equilibrio della sua esistenza si spezza quando suo fratello Darian si fidanza. Nulla di male, se non fosse che la ragazza di Darian è Krista, la migliore amica di Nadine. 

Un film che parla non solo di teenager, ma anche di sentimenti e quindi della vita di tutti noi. Da vedere. 

PS. Sul mondo dell'adolescenza consiglio un altro bel film: "La rivincita delle sfigate", commedia intelligente e deliziosa - apprezzata dalla critica - diretta da Olivia Wilde. 



©micolgraziano



Commenti