"CAROL" E "ABOUT A BOY"

CAROL 

Il primo film che vi consiglio è "Carol"(2015), di Todd Haynes. Non bastano gli aggettivi per descrivere la bravura di Cate Blanchett nel ruolo di Carol Aird, peccato che, nonostante la nomination, quell'anno non vinse l'Oscar - andò invece a Brie Larson per "Room". "Carol" è tratto dal romanzo omonimo della regina del noir, Patricia Highsmith, che lo scrisse partendo da un'esperienza personale, mescolando thriller e sentimento. All'epoca (erano gli anni Cinquanta) il libro scandalizzò. La trama: New York. Carol, una donna benestante, madre di una bambina, sta per divorziare. Un giorno, poco prima di Natale, incontra la giovane Therese, che fa la commessa in un grande magazzino, e se ne innamora perdutamente. Tutto è perfetto in questo film magnifico e non averlo nella cineteca è un grosso peccato. Nel cast: Rooney Mara, Sarah Paulson, Kyle Chandler.

PS. Se volete saperne di più su Patricia Highsmith cliccate qui: "I diari segreti della regina del noir"


ABOUT A BOY



"About a Boy" (2002) è una commedia che consiglio perché ben scritta e divertente. 
La trama: Londra. Will, un ricco e superficiale dongiovanni (aggancia belle madri single con stratagemmi di ogni tipo) stringe amicizia con il dodicenne Marcus, figlio di una donna che ha tentato il suicidio. I fratelli Weitz (“American Pie”) dirigono una commedia intelligente e profonda. Tratto dal romanzo omonimo del grande Nick Hornby, il film è interpretato da Hugh Grant, Toni Collette, Rachel Weisz. Nei panni di Marcus c’è Nicholas Hoult, classe ’89, oggi attore lanciato: ha recitato in “Tolkien”, nel ruolo, appunto, dello scrittore J.R.R. Tolkien.



©micolgraziano

Commenti