"PASSENGERS", la vita oltre il pianeta Terra...!

Chris Pratt e Jennifer Lawrence in "Passengers" (2016)


Due le candidature agli Oscar per "Passengers": miglior colonna sonora e miglior scenografia, che davvero è uno spettacolo per gli occhi.


Dopo l'acclamato "The Imitation Game" - vincitore dell'Oscar per la sceneggiatura e candidato  a otto statuette -, il regista norvegese Morten Tyldum dirige questo bel film (lo raccomando vivamente perché nutre la fantasia) scritto da Jon Spaihts e interpretato da Jennifer Lawrence e Chris PrattE poi c'è Michael Sheen, che interpreta un barman robot, dai modi sofisticati e vestito sempre con uno smoking rosso.  

La storia ci invita ad allargare gli orizzonti e a considerare, in un futuro magari non troppo remoto, una vita altrove, al di fuori del pianeta Terra. Un pianeta che potremmo raggiungere viaggiando ibernati, un lungo volo interstellare, per la bellezza di 120 anni: è l'avventura dei due protagonisti, Aurora e Jim. 

Aurora sta abbandonando la Terra perché vorrebbe raccontare in un libro questa straordinaria esperienza, una testimonianza da lasciare ai posteri, mentre l'obiettivo di Jim è quello di trovare un lavoro, sul nuovo pianeta.


Una scena del film "Passengers"
Il viaggio, però, non andrà come previsto, perché si sveglieranno prima del tempo, ossia prima di arrivare a destinazione. Sull'astronave, che è un posto meraviglioso, dormono - in un sonno di ghiaccio - altri cinquemila passeggeri.

E voi, vi fareste ibernare, per vivere un'avventura come questa di Aurora e Jim?



CURIOSITÀ: Il bar, all'interno dell'astronave, s'ispira a quella di "Shining" di Stanley Kubrick.

Jennifer Lawrence ha svelato che la scena di sesso con Chris Pratt è stata imbarazzante, e che prima di girarla si è bevuta una bottiglia di whisky.


©micolgraziano

Commenti

  1. Amo da sempre questo genere cinematografico, e speravo fortemente di non trovarmi di fronte all'ennesimo film che parla di una Terra inabitabile e del genere umano in una fuga costretta...mi sono ricreduta molto felicemente perchè al contrario, è stata creata una storia davvero bellissima: un uomo che compie una scelta combattuta ma necessaria, quella di non voler vivere(e morire...) da solo...una donna che dapprima viene 'privata' della sua esistenza ma che poi grazie all'amore, saprà gestirne una nuova , e che non credeva di poter vivere. Si parla di sacrificio, del bene comune, tema ahimé di grande attualità nel nostro Paese. E si parla di vita, oltre le aspettative, oltre gli impedimenti.
    Film da vedere tutto d'un fiato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela. Grazie del tuo commento. A proposito di film di fantascienza, e di "vita oltre le aspettative e gli impedimenti", hai visto "The Martian" di Ridley Scott?

      Elimina

Posta un commento