"Crazy Heart" - L'Oscar di Jeff Bridges!

 


“Crazy Heart”, cuore matto. Folle d’amore. Martoriato da alcol e fumo. Ritmo sincopato. Blake detto ‘Bad’, acciaccato e barcollante. Jeans sdruciti e cintura slacciata. Blake, cowboy in declino, vecchia gloria del country. La sua fama, dice, è ormai giù “nel cesso”. I giovani non sanno neanche chi sia Blake e si strappano i capelli per una nuova stella, un tale Tommy Sweet (Colin Farrell), ragazzotto rampante, che mescola tradizione e rock frizzante. Il dolce Sweet prima di diventar idolo dei ventenni è stato il pupillo di Bad Blake che gli ha insegnato il mestiere. Lo stesso Blake che ormai è ombra di stesso, senza una famiglia, quattro matrimoni in frantumi, un figlio che è un estraneo. Blake beve come una spugna e neppure si regge in piedi. Sul palco, mentre suona, qualche volta scappa nel retro a vomitare. Blake che suona in locali sperduti, pub, sale da bowling, dell’America profonda, quella delle strade deserte e delle auto grosse che filano via come il vento. Dorme in motel scalcinati e gira con dieci dollari in tasca che non gli bastano neanche per le sigarette (che divora con avidità). Blake viaggia da solo, di città in città, nell'assolato sud, a bordo della sua arrugginita Chevrolet Suburban degli anni Settanta. Un giorno nella vita dello scapestrato Blake, dalla voce roca, impastata di tabacco e whisky, arriva una dolce e tenera fanciulla di nome Jean (Maggie Gyllenhaal) madre di un bambino di pochi anni. Jean, aspirante scrittrice e cronista per una piccola testata locale. Jean che si avvicina a Blake per un’intervista e trova un uomo a pezzi. Jeff Bridges nei panni del musicista Bad Blake è formidabile e magnetico e giustamente è stato premiato con l’Oscar. Sì, storie come questa al cinema se ne sono viste tante (ultimamente anche in "A Star Is Born") ma non importa perché quel che conta qui è la grandezza degli interpreti e Jeff Bridges prende sulle spalle il film e ne fa un vero capolavoro. Dopo aver visto “Crazy Heart” vi verrà sicuramente voglia di leggere anche il bel romanzo di Thomas Cobb, romanzo da cui il film è tratto. Il libro è pubblicato da Einaudi. Il film, invece, lo trovate al momento su DisneyPlus. PS. Un consiglio: guardatelo in lingua originale per apprezzarne appièno il valore. PPS. "Crazy Heart" è stato premiato con l'Oscar per la miglior canzone, il brano s'intitola "The Weary Kind". 

©micolgraziano

Commenti