"Love Story": il grande amore di Oliver e Jenny ♥︎

 

Ali MacGraw e Ryan O'Neal in una scena di "Love Story" (1970)


"Amare significa
non dover mai dire
mi dispiace"

Scritto dall'americano Erich Segal (autore sia del romanzo che della sceneggiatura), "Love Story" (1970) è un grande classico ed ebbe un successo clamoroso. Venne candidato a sette Oscar e se ne aggiudicò uno per la colonna sonora (indimenticabile e struggente) composta da Francis Lai. 

Siamo nel Massachusetts. Oliver e Jenny studiano all'università. Lui viene da una famiglia potente e facoltosa. Lei è povera. La differenza di classe genera tensioni e così Oliver rompe col padre (uomo severo ed esigente) che non vede di buon occhio la relazione tra il figlio e Jenny. A quel punto, Oliver, dopo aver tagliato i ponti con i genitori, deve rimboccarsi le maniche e trovare i soldi da solo. Stringe la cinghia per portare a termine gli studi di legge ad Harvard. Si sposa con Jenny ed è lei che lo mantiene con un lavoro, (pagato pochi spiccioli) d'insegnante di musica. Anche nelle difficoltà il loro rapporto tiene, anzi si consolida; si amano, si sostengono a vicenda. Lui si laurea a pieni voti e trova posto in un importante studio legale. Le cose iniziano ad ingranare. Prendono una casa nuova e grande. Ma la tragedia è dietro l'angolo: d'improvviso Jenny si ammala gravemente. Le restano pochi mesi di vita. 

Perché "Love Story" ha entusiasmato e commosso intere generazioni? Perché Oliver e Jenny somigliano a due bravi ragazzi della porta accanto. Hanno sorrisi che scaldano il cuore, un viso bello e pulito. Bellezza e candore danno smalto alla storia. Il pubblico si riconosce in loro. Ma ovviamente il merito è anche della magnifica alchimia tra i due attori protagonisti, Ryan O'Neal e Ali MacGraw, candidati entrambi all'Oscar. La parte più entusiasmante della storia è la fase dell'innamoramento. Li vediamo giocare, mentre la neve cade abbondante, e rotolarsi a terra, incuranti del freddo; baciarsi all'infinito, correre felici, camminare sotto la pioggia (senza ombrello, of course, come accadrebbe in un film di Woody Allen: guardatevi "Midnight in Paris" o "A Rainy Day in New York"). Oppure sfrecciare a tutto gas a bordo di una romantica MG TC Midget

Per il ruolo di Oliver vennero presi in considerazione anche Michael Douglas, Peter Fonda, Jeff Bridges, Christopher Walken.

Nella parte del padre di Oliver c'è uno splendido Ray Milland (Oscar per "Giorni perduti" di Billy Wilder). Nel cast di "Love Story" anche Tommy Lee Jones, nel suo primo ruolo cinematografico.  

©micolgraziano


Commenti