"Room in Rome" di Julio Medem (2010) - Passione a Roma

 

Elena Anaya e Natasha Yarovenko in una scena del film "Room in Rome"



"Lascio questo mio 
segreto qui"

Il regista spagnolo Julio Medem è solito raccontare storie sensuali e disinibite. Dopo "Lucía y el sexo" (2001) Medem torna a lavorare con l'attrice Elena Anaya ("Parla con lei","La pelle che abito") in questo film erotico-sentimentale dall'impianto teatrale, tutto girato in una stanza: "Room in Rome". Luoghi delle riprese: Roma e Madrid (la camera dove si svolge quasi tutta l'azione è stata costruita in un teatro di posa, a Madrid). 

"Room in Rome" è la storia di due donne, Alba (Elena Anaya) e Natasha (Natasha Yarovenko), una spagnola l'altra russa, che s'incontrano durante una vacanza a Roma. Si conoscono in un locale, di sera: bevono qualche bicchiere e dopo trascorrono l'intera notte insieme, nella lussuosa stanza d'hotel di Alba, una sontuosa camera matrimoniale riccamente arredata, con dipinti e sculture che rimandano all'arte greco romana (Medem è appassionato di storia antica e affascinato da Atene e Roma). 

Medem riesce a mantenere una purezza di fondo (e un'affascinante aura di mistero, con alcuni brevi momenti di tensione) grazie a un gusto estetico notevole, all'uso sapiente della luce. Lo stesso dicasi per la scrittura declinata in dialoghi non convenzionali. Di riferimenti cinematografici possiamo trovarne svariati: da "Ultimo tango a Parigi" a "La vita di Adele", da "Weekend" di Andrew Haigh a "Before Sunrise" di Richard Linklater. E ancora il film cileno "En la Cama" (2005) a cui Medem si è ispirato. 

"Room in Rome" è sicuramente audace e ci mostra le due protagoniste senza veli per tutto il tempo - anche mentre si raccontano segreti e pezzi di passato, alternando verità e menzogna. E infatti Medem ha rivelato che un'attrice che aveva scelto per il ruolo di Natasha rifiutò: il fidanzato della donna non apprezzò il copione; lo riteneva troppo spinto. 

Emozionante il brano della colonna sonora cantato dalla spagnola Russian Red, il titolo della canzone è "Loving strangers" e accompagna la notte di Natasha e Alba. Delle quali, alla fine, ignoriamo il futuro. Possiamo solo immaginarlo.  

Un film per chi è (sempre) alla ricerca di voci artistiche originali e fuori dal coro. 

Al momento, "Room in Rome" è disponibile su Amazon Prime Video

©micolgraziano

Commenti