"Crimson Peak" (2015) di Guillermo del Toro - Fiaba tenebrosa

Mia Wasikowska e Tom Hiddleston in "Crimson Peak"



ESTREMO E SCONVOLGENTE!

Thriller gotico da brivido. Visivamente impeccabile. Festa per gli occhi in stile Del Toro (regista fra più interessanti della sua generazione, Oscar per  "La forma dell'acqua"). Alcune scene di "Crimson Peak" fanno saltare dalla poltrona. Suspense. Provocatorio. Tabù. Mostri abominevoli, follie, donne streghe, fantasmi (uno suona il piano). Lord dal torbido passato. Macabre dimore (il pensiero va a "Dracula"). Tempeste di neve (avete visto "The Lodge"?). Vasche con liquidi rosso sangue. Insetti. Sotterranei che occultano segreti. Apparizioni notturne cremisi (il titolo significa appunto picco cremisi). Se l'horror vi appassiona, se cercate fiabe terrificanti, "Crimson Peak" è il film che fa per voi. Una delizia per cinefili e amanti della letteratura gotica. Del Toro ha scritto la sceneggiatura (insieme a Matthew Robbins) ispirandosi a grandi romanzi:  da "Cime tempestose" di Jane Austen a "Grandi speranze" di Charles Dickens. Da "Rebecca, la prima moglie" di Daphne du Maurier a "Il Castello di Dragonwyck" di Anya Seton. E non si è dimenticato di un libro a lui caro: "Lo Zio Silas" di Joseph Sheridan Le Fanu. Non è finita qui. Punti di riferimento sono stati "Suspense" di Jack Clayton (dal racconto "Il giro di vite" di Henry James) e le opere di Mario Bava. La trama è esile. I fatti si svolgono tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento e ruotano attorno a Edith (Mia Wasikowska, bravissima; guardatela in "Alice in Wonderland" di Tim Burton). Edith è una giovane americana (donna mite e coraggiosa), aspirante scrittrice (il suo idolo è Mary Shelley, l'autrice di "Frankenstein") che scrive storie di genere fantastico ma fatica a trovare un editore. Di lei s'innamora un oscuro personaggio, tale Sir Thomas (Tom Hiddleston, fantastico), inglese dal passato misterioso. Dopo la morte del padre, Edith sposa questo corteggiatore e si trasferisce in Inghilterra, in un'imponente fatiscente tenuta (ottimo lavoro di scenografia). Lì Edith vive sì col marito ma anche con l'enigmatica cognata (Jessica Chastain, sorprendente) che ha un rapporto ambiguo con Sir Thomas. Ben presto il sinistro palazzo diroccato diventa teatro di fatti agghiaccianti. Non vi svelo altro. Vi dico solo che "Crimson Peak" è un film che merita d'esser visto. Anche perché, come afferma Tom Hiddleston, "Guillermo ha la capacità di fare storie sul soprannaturale intensamente emotive ed accessibili".

©micolgraziano


Commenti