"Il pranzo della domenica" di Carlo Vanzina - Amanti, liti e una super mamma

 

Massimo Ghini e Galatea Ranzi nel film "Il pranzo della domenica"

Un giorno di festa, la famiglia allegramente (almeno nelle intenzioni…) riunita. Di momenti così ne è ricca la commedia italiana, da Monicelli, a Scola, a Muccino. E appunto di un banchetto ci parla (nei primi minuti) “Il pranzo della domenica” dei Vanzina, film che consiglio a chi vuole rilassarsi e sorridere un poco. Dunque, veniamo al sodo: una matriarca, la solida Franca, ha tre figlie. Queste tre figlie hanno rispettivi mariti e prole e in qualche caso ci sono pure amanti. A saltellare da un letto a un altro è il dongiovanni Massimo, ricco avvocato della Roma bene, casanova incallito e, ovviamente, bugiardo (i classici personaggi del repertorio di Sordi). Massimo tradisce la moglie senza pietà però lei un bel giorno se ne accorge e lo caccia di casa. Maurizio, bonario, romano doc, è invece innamoratissimo della sua Barbara. Non hanno figli e per questo Barbara soffre di depressione. Lui è un romanticone, premuroso, animo sensibile, appassionato di fiori, e proprietario di un grosso vivaio. Abbiamo poi Sofia, casalinga per scelta, una laurea in lettere nel cassetto, sposata, ben quattro figli. Il marito, Nicola, fa il giornalista sportivo ma la sua passione è la politica, croce e delizia, che gli causa un sacco di guai: dice sempre quello che pensa, senza peli sulla lingua, e perde puntualmente il posto con tutto quello che ne consegue. Perciò: una domenica la felice brigata, che ho appena descritto, si reca a casa di Franca, un appartamento di lusso in stile alto borghese. E mentre sorelle e cognati discutono amabilmente tra un boccone e l'altro succede che Franca scivola in cucina e finisce in ospedale. Dal letto d'ospedale, Franca, seppur dolorante, saprà consigliare e indirizzare le figliole, consolarle e confortarle, lei, vero ago della bilancia, pilastro che regge ogni cosa. Nelle grandi famiglie, si sa, non è mai facile e le tempeste si alternano al sereno. E allora tra riconciliazioni e nuove nascite, le sorelle Malorni continueranno a riunirsi ogni dì di festa come tradizione vuole, costi quel che costi. "Il pranzo della domenica" è disponibile su RaiPlay. PS. Al solito, in perfetto stile Vanzina, tante sono le citazioni cinematografiche e papà Nicola, alle prese con bucato e padelle bruciate, fa venire in mente il Ted di "Kramer contro Kramer".

©micolgraziano

Commenti