"BLOW OUT" DI BRIAN DE PALMA - IMPERDIBILE!


John Travolta in una scena di "Blow Out" (1981)



"BLOW OUT", BRIVIDI E METACINEMA 

Quentin Tarantino grande fan di questo thriller di De Palma

 

Sally: "I don't watch news. 

It's too depressing".


NOTTE SINISTRA

Un boato: lo scoppio di una gomma o un colpo di pistola? Un'auto esce di strada. È buio pesto, la strada deserta. Strani presagi nell'aria. Jack Terry (John Travolta), fonico cinematografico, sta registrando suoni per un film. A un tratto vede l'auto precipitare nel fiume. Si tuffa e porta in salvo una donna. L'altro passeggero è morto. Più tardi Terry scoprirà che si tratta di un pezzo grosso della politica. Un dubbio lo tormenta: è stato davvero un incidente? Nel nastro si nasconde la verità. E Terry da quel momento non avrà tregua...

 

CULT MOVIE 

Se cercate un thriller sofisticato, non potete perdervi questa perla di Brian De Palma. Uscito nel 1981, è oggi un cult, inserito anche nei dvd dell'americana "Criterion" (guardate il canale Youtube della "Criterion" dove celebri attori e registi scelgono i loro film preferiti). Oltre a John Travolta, in "Blow Out" troviamo Nancy Allen (moglie di De Palma fino al 1983) e nei panni di un killer spietato John Lithgow - di cui già vi avevo parlato nella recensione di “Bombshell"La colonna sonora è di Pino Donaggio. Collaboratore storico di De Palma, Donaggio ha composto le musiche di otto film del regista (l'ultimo è stato "Domino", uscito nel 2019). Alla fotografia di "Blow Out" Vilmos Zsigmond, premio Oscar per "Incontri ravvicinati del terzo tipo" (1977). 



John Travolta e Nancy Allen in una scena

UN'OPERA PERSONALE

Philadelphia e l’ingegneria, elementi che rendono “Blow Out”, uno dei film più personali di Brian De Palma. Il regista, nato a Newark , è cresciuto a Philadelphia. Prima di lavorare nell’industria cinematografica, De Palma avrebbe voluto fare l’ingegnere elettronico. Era uno scienziato nerd, appassionato di computer e affascinato dalla fisica. Tra le pellicole che lo fecero innamorare del cinema ci sono grandi classici come "Quarto Potere" (1941) di Orson Welles, che De Palma considera il miglior film della storia.  

TARANTINO FAN DI "BLOW OUT"

Quentin Tarantino scelse John Travolta per "Pulp Fiction" (1994) perché ne apprezzò la performance in "Blow Out". Travolta ebbe problemi d'insonnia durante le riprese di "Blow Out" e questa stanchezza ha aggiunto fascino e credibilità al personaggio di Jack Terry che all'improvviso viene catapultato in una situazione da incubo. Di "Blow Out" memorabile la scena iniziale, cinema nel cinema, con l'omaggio alla scena clou di "Psycho" di Alfred Hitchcock. 



©micolgraziano
--



ISCRIVITI AL BLOG!

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Commenti