"Una notte da leoni" di Todd Phillips

"Una notte da leoni"


DAL REGISTA DI "JOKER"!

Se vi sentite sotto pressione, la parola d'ordine è relax: fate un bel respiro e via per un attimo le "bad news"! Premete play e godetevi "Una notte da leoni".

Il regista di "Una notte da leoni" è Todd Phillips ("Joker"). La sceneggiatura, che ha ricevuto una nomination ai BAFTA, è opera del duo Jon Lucas-Scott Moore, autori di commedie pop con alto gradimento di pubblico. Il film ha vinto un Golden Globe come miglior commedia

"Una notte da leoni"

Trovarsi di colpo, e senza ragione, con una gallina, una tigre, un neonato e un dente in meno, in una mega suite a soqquadro: è quel che accade a Phil, Stu e Alan che per giunta si svegliano con la memoria completamente appannata. I tre stanno trascorrendo una vacanza da sballo a Las Vegas, in un hotel extra lusso, per festeggiare l'addio al celibato dell'amico Doug, di cui però non v'è più traccia. Ma cos'è successo? Perché quel disastro? Come mai non ricordano niente? L'ultima immagine della sera precedente è un brindisi fatto, all together, poco prima di darsi ai bagordi. Rimettere insieme le tessere del puzzle non sarà uno scherzo, i nostri dovranno ritrovare Doug, lo sposo, misteriosamente sparito nel nulla... 

Una notte da leoni
Il titolo originale del film è "The Hangover", ovvero: "postumi della sbronza", parola ricorrente, ad esempio, in letteratura, nelle storie di Charles Bukowski, lo scrittore americano che, restando in tema di cinema, era amico di Sean Penn. Gli sceneggiatori, Lucas e Moore, si sono ispirati a un fatto realmente accaduto a un amico del produttore del film: l'uomo, in vacanza a Las Vegas per l'addio al celibato, senza sapere come, si era risvegliato in uno strip club con un conto pazzesco da pagare. E, a proposito, se cercate storie di night club e simili, vi consiglio "Le ragazze di Wall Street" con una strepitosa Jennifer Lopez. Qual è il segreto del successo di un film come "Una notte da leoni?" La risposta l'ha data uno dei protagonisti, Bradley Cooper, anni fa, in un'intervista: il film piace perché non è solo una commedia, c'è tanta azione e un giallo da risolvere.

©micolgraziano

Commenti