"Crazy, Stupid, Love" (2011)


Amore croce e delizia.
Amore dolce e amaro.
Amore protagonista di"Crazy, Stupid, Love"!


Steve Carell e Ryan Gosling in "Crazy, Stupid, Love"

 

Se non l'avete ancora visto, "Crazy, Stupid, Love", prendetelo e conservatelo nella vostra cineteca, accanto alle commedie brillanti. Vi regalerà due ore di sano intrattenimento, anche nelle fredde e piovose sere d'inverno.

CAST STELLARE
Commedia corale, "Crazy, Stupid, Love", con un cast d'oro: Steve Carell, Ryan Gosling, Emma Stone, Julianne Moore, Kevin Bacon. Da segnalare inoltre la presenza di John Carroll Lynch, in un piccolo ruolo (andatelo a vedere anche nell'interessante "The Founder", sulla storia del fondatore dei ristoranti McDonald's). E Marisa Tomei (guardatela nel commovente "The Wrestler" con Mickey Rourke).

"Crazy, Stupid, Love", uscito nel 2011, è scritto da Dan Fogelman, ideatore della serie televisiva "This is Us". La regia è di Glenn Ficarra e John Requa (registi di "This is Us"). Ryan Gosling, (al solito impeccabile, davvero un attore straordinario), ha ricevuto una nomination ai Golden Globe. La coppia (strepitosa) Gosling/Emma Stone la ritroveremo in: "Gangster Squad" e l'applaudito "La La Land". 

LA FINE DI UN AMORE
Cal (Steve Carell) ed Emily (Julianne Moore) sembrerebbero una coppia modello, tutto pare filare liscio, eppure una sera, nel bel mezzo di una cenetta romantica al ristorante, lei dice di volere il divorzio: ha un amante. Che batosta per il timido e impacciato Cal, quel che si dice un family guy, con i suoi capelli démodé e le scarpe da ginnastica sempre ai piedi; da anni con la stessa donna, anzi: sua moglie Emily è stata l'unica donna della sua vita, l'ha conosciuta da ragazzo, e non ha mai più guardato nessun'altra perché come ripete sempre, Emily è bellissima. A Cal, senza la sua Emily, crolla il mondo addosso. E così inizia a parlare da solo, la sera, nei locali, mentre beve cocktail con la cannuccia. Poi incontra un dongiovanni rampante, con un fisico da statua ellenica, tale Jacob (Ryan Gosling), che avendo visto Cal lamentarsi al bancone del bar ne ha compassione e si fa avanti per insegnargli i trucchi del perfetto playboy. Cal, mosso dalla voglia di riscatto, apprende in fretta, mette via magliette e felpe, e vestito a puntino si lancia nel frizzante agone della conquista. Eppure, Cal - sì respinto dalla moglie, e considerato poco attraente - è il sogno segreto di un'adolescente, Jessica, che è anche la babysitter del figlio di Cal, che però è innamorato, non corrisposto, proprio di Jessica. Insomma, "Crazy, Stupid, Love" è una rassegna di amori che s'intrecciano tra loro. Fino a quando qualcuno non troverà l'anima gemella, rimescolando le carte...

LA COPPIA CHE FUNZIONA
Gosling/Carell: entrambi attori fantastici. Il duo è godibile perché agli antipodi: spaccone uno, esitante l'altro. Uno muscoloso, l'altro fuori forma. Uno tutto casa e famiglia, l'altro avido cacciatore di passione. Quanto alle due protagoniste: Emma Stone è raggiante; Julianne Moore sempre un piacere vederla recitare. A proposito: guardatela mentre balla insieme a Colin Firth in "A Single Man" di Tom Ford. 


©micolgraziano 

Commenti